MAN FOREVER: Play What They Want

John Colpitts abbandona momentaneamente il moniker di Kid Millions con cui pesta forte i tamburi degli avant-rockers Oneida tornando a vestire per la quarta volta i panni di Man Forever. Mentre i tre …

THE AFGHAN WHIGS: In Spades

Ebbene si, gli Afghan Whigs sono stati il mio gruppo preferito dell’era alternative rock statunitense degli anni '90 che molti hanno erroneamente ammucchiato in un contenitore chiamato grunge. Ma la b…

DON ANTONIO: Don Antonio

C'è una Telecaster che prova ad abbracciare tutti i Sud possibili: quelli reali e quelli immaginari. E ci sono delle storie. Storie che vanno raccontate, perché parlano di cose perdute e di cambiament…

SLEAFORD MODS: English Tapas

Cambiano i tempi. Cambiano le modalità. Nella compilazione di uno dei miei ultimi podcast stavo ripercorrendo la strada di due grandi gruppi britannici nati negli anni '60. Se Pete Townshend degli Who…

PONTIAK: Dialectic Of Ignorance

Tra le accidentate e nebbiose salite delle Blue Ridge Mountains, in Virginia, i fratelli Carney stavolta hanno fatto trascorrere tre anni per pubblicare il nuovo album a nome Pontiak. Un inconsueta lu…

ENTRANCE: Book Of Changes

La carriera di Guy Blakeslee inizia a Baltimora nel 1998 insieme agli psych-rockers The Convocation Of…, per poi proseguire accarezzando un approccio meditabondo allo stoner come Entrance Band, o tuff…